18/02/2022 Le azioni del Comune per le pari opportunità

Data di pubblicazione:
21 Febbraio 2022
18/02/2022 Le azioni del Comune per le pari opportunità

Il Comune di Albignasego si è dotato di un Piano triennale delle Azioni positive, redatto ai sensi della legge sulle pari opportunità tra uomo e donna: uno strumento che si affianca al Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni, che ha il compito di promuovere un ambiente lavorativo in cui si rispettano tali principi. E’ appunto con questo fine che è stato elaborato il Piano delle Azioni positive, che si articola secondo cinque linee guida: garantire il rispetto delle pari opportunità nel reclutamento del personale, rimuovere gli ostacoli che impediscono la realizzazione di pari opportunità del lavoro, favorire politiche di conciliazione tra lavoro e vita familiare, promuovere la formazione e la qualificazione in tema di pari opportunità, migliorare la cultura amministrativa e promuovere la comunicazione sul tema delle differenze di genere e, appunto, sulle pari opportunità.

L’organizzazione del Comune vede una forte presenza femminile (il 65,71% del personale di ruolo: su 70 dipendenti 46 sono donne, 24 gli uomini). Tra i dipendenti nominati “responsabili di posizioni organizzative” 3 sono donne e 4 uomini, mentre i “capi unità operativa” sono 9 donne e 5 uomini. Tra gli obiettivi del Piano rientra l’incentivo allo smart working e alla flessibilità dell’orario per agevolare sempre di più la conciliazione tra responsabilità professionali e familiari: al momento 7 lavoratrici operano in orario part-time,

«È in fase di nomina la nuova commissione pari opportunità» annuncia l’assessore Anna Franco «con il compito di promuovere iniziative pubbliche e progetti educativi che mirino a favorire la cultura della diversità e a superare le discriminazioni legate, ad esempio, al genere e all’identità di genere, alla disabilità e all’età delle persone. Sarà composta da quattro membri designati dai gruppi di maggioranza e due dai gruppi di minoranza; sette membri nominati dal presidente del Consiglio comunale scelti tra le candidature pervenute in municipio; le donne elette consigliere comunali; il sindaco o l’assessore delegato. Per regolamento 2/3 dei membri devono essere donne».

Albignasego infine fa parte della Rete Provinciale per le Pari Opportunità, formata da 11 consulte e/o commissioni per le pari opportunità del territorio padovano e dal Centro Veneto Progetti Donna-Auser: la rete l’8 febbraio scorso ha compiuto un anno di attività e nel corso della giornata contro la violenza sulle donne, il 25 novembre, ha partecipato alla campagna “Posto occupato”.

Ultimo aggiornamento

Martedi 04 Ottobre 2022