19/02/2022 Bandi PNRR: se arriva il finanziamento Albignasego attiverà la tariffa rifiuti puntuale

I cittadini pagheranno in base a quanto secco e verde prodotto

Data di pubblicazione:
21 Febbraio 2022
19/02/2022 Bandi PNRR: se arriva il finanziamento Albignasego attiverà la tariffa rifiuti puntuale

Si prospetta una grande novità per i cittadini di Albignasego: se AcegasApsAmga e il Comune otterranno il finanziamento attraverso il PNRR, si potrà avviare la tariffa puntuale sul rifiuto indifferenziato e sul verde da giardino. La tariffa sarà quindi calibrata su quanto effettivamente il cittadino produce per queste due tipologie di rifiuto.
Il Comune ha infatti incaricato AcegasApsAmga, che gestisce il servizio di igiene urbana ad Albignasego, di inviare al ministero il progetto per cercare di ottenere il finanziamento statale con fondi europei all’interno del Piano nazionale di ripresa e resilienza.
Il progetto ha una previsione di spesa – ancora assolutamente indicativa – di un milione di euro e prevede l’introduzione di un nuovo sistema di calcolo della tariffa dei rifiuti, che tenga conto dei reali conferimenti che gli utenti fanno. Il calcolo sarà possibile attraverso due nuovi bidoni personalizzati (uno per l’indifferenziato e uno per il verde e ramaglie da giardino) dotati di un chip che il mezzo di raccolta dell’AcegasApsAmga è in grado di leggere, per trasferire i dati alla sede centrale: su quel dato si calcolerà pertanto la tariffa Tari. In sostanza si pagherebbe per quanto effettivamente prodotto in base al numero di volte in cui è avvenuto lo svuotamento dl bidone.
Se il progetto sarà ritenuto meritevole di finanziamento sarà possibile acquistare 8.500 contenitori da 120 litri per il secco e 4.000 da 240 litri per il verde, dotati appunto di microchip contenente i dati dell’utente. 
«È giusto premiare chi ricicla e consuma meno» sottolinea l’assessore all’Ambiente, Valentina Luise, «anche attraverso incentivi premianti o una tariffa commisurata a quanto realmente prodotto, come in questo caso. I cittadini di Albignasego hanno dimostrato negli anni di essere virtuosi e attenti al riciclo e all’ambiente: la raccolta differenziata è cresciuta negli anni ed è passata, ad esempio, dal 66,00% del totale dei rifiuti prodotti nel 2010 al 77,51% del 2020 (secondo i dati dell’Ispra Istituto superiore per la protezione e ricerca ambientale)». 
“La tariffa puntuale- conclude il sindaco Giacinti- consentirà innanzitutto di produrre un beneficio per l’ambiente e poi 
consentirà di diminuire la tariffa rifiuti quando si potranno contentere i passaggi per il secco oltre a premiare anche economicamente chi ne produce meno e quindi ricicla di più”. Il 2022 sarà il primo anno in cui entrerà a regime per l’intera durata dei 12 mesi il servizio di igiene urbana con il nuovo gestore,  AcegasApsAmga.

Ultimo aggiornamento

Martedi 04 Ottobre 2022