02/08/2022 Bando contributo comunale energia: come richiedere i 300 euro contro il caro-bollette

Data di pubblicazione:
02 Agosto 2022
02/08/2022 Bando contributo comunale energia: come richiedere i 300 euro contro il caro-bollette

È aperto il bando per il contributo economico di 300 euro che il Comune di Albignasego ha stanziato per i residenti, con l’obiettivo di sostenerli a far fronte agli aumenti dei costi energetici che si registrano da diversi mesi. Nei primi giorni sono già state presentate più di 20 richieste. Possono presentare domanda i cittadini titolari di un contratto di fornitura di energia elettrica e/o gas con tariffa variabile, nonché del conto corrente sul quale sarà accreditato il contributo. L’unità immobiliare a cui si riferiscono le bollette deve essere l’abitazione principale e corrispondere all’indirizzo di residenza del richiedente.

Inoltre il bando stabilisce degli indicatori di reddito (ai fini IRPEF 2021): se il nucleo è monoreddito, questo non deve essere superiore a 15 mila euro, con l’incremento di 10 mila euro per ogni figlio fino ai 25 anni compresi e per ogni componente con più di 65 anni senza pensione o con pensione sociale minima. Se il nucleo familiare ha due o più fonti di reddito, la somma complessiva non deve essere superiore a 25 mila euro, con incremento di otto mila euro per ogni figlio oltre il primo e fino ai 18 anni compresi e per ogni componente con più di 65 anni senza pensione o con pensione sociale minima.

“La graduatoria – ricorda Anna Franco, assessore alle Politiche Sociali - sarà elaborata dando la priorità, nell’ordine, alle le persone di età maggiore o uguale a 65 anni e poi ai nuclei familiari monoreddito, con precedenza ai nuclei familiari vedovi. Abbiamo introdotto questi criteri per sostenere i nuclei familiari più fragili. In totale sono stati individuati 100 mila euro che potranno dare sollievo a circa 330 famiglie. Questo bonus, destinato ai cittadini di Albignasego, amplia la platea dei beneficiari dei contributi ordinari che vengono già erogati dal comune a chi si ritrova in una documentata situazione di difficoltà. L’obiettivo è quello di raggiungere anche le persone che non si rivolgono ai servizi sociali per pudore, ma che necessitano di sollievo dai troppi aumenti che riducono il potere di spesa delle famiglie”.

In caso di parità di punteggio, sarà data la precedenza all'ordine cronologico di presentazione della
domanda. Per la compilazione della domanda, disponibile all’indirizzo https://servizi.comune.albignasego.pd.it/portal/servizi/moduli/30/modulo pubblicato nella news del Comune, è necessaria l’autenticazione digitale tramite SPID o CIE, oltre ai dati relativi alla composizione della famiglia, gli importi reddituali, l’IBAN, copia delle fatture per le quali si richiede il contributo.

L’invio della domanda on-line deve essere effettuato tassativamente entro le ore 12 di venerdì 30 settembre. I casi di esclusione della domanda, oltre alla mancanza dei requisiti e del rispetto di modalità e tempi, riguardano anche i casi per i quali sia già stato erogato un contributo per lo stesso motivo e coloro che che non risultano in regola con i pagamenti dei tributi comunali a favore del Comune di Albignasego. 

“Chi non ha ancora familiarità sufficiente con i servizi digitali - aggiunge Franco – può rivolgersi per supporto allo Sportello Famiglia (via Roma 224). È importante leggere bene il bando e preparare tutta la documentazione”.  

Lo Sportello Famiglia è aperto il lunedì dalle 11.30 alle 13.30 e il giovedì dalle 16.30 alle 18.30. Ulteriori informazioni possono essere richieste al Settore Servizi Sociali del Comune di Albignasego allo 049/8042218, 049/8042279, 049/8042204.

Ultimo aggiornamento

Martedi 02 Agosto 2022