Medaglia d'onore a Zaudino Braghetto

Data:
03 Marzo 2020
Immagine non trovata

All’interno della celebrazione istituzionale organizzata dal Comune di Padova in occasione della commemorazione del Giorno della memoria oggi, 27 Gennaio 2020, al tempio internazionale dell’Internato ignoto il Prefetto di Padova, Renato Franceschelli, ha consegnato delle medaglie d’onore concesse dal capo dello Stato ai militari e ai civili deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto. Tra questi l’onorificenza è stata conferita anche a Zaudino Braghetto, il cui nipote, che porta il suo stesso nome e vive ad Albignasego, l’anno scorso ha presentato richiesta per onorare la memoria dello zio paterno.

Dalle poche notizie accertate si sa che Zaudino Braghetto, nato a Correzzola l’11/09/1914, era un soldato di fanteria appartenente al 24esimo Reggimento. Come tanti militari italiani, dopo l’Armistizio dell’8 Settembre 1943, venne catturato e deportato nei campi di lavoro tedeschi. Zaudino Braghetto fu internato dapprima allo Stalag III C e poi allo Stalag III D, a Berlino. Morì di malattia il 25 febbraio 1944 nell’ospedale allestito per i prigionieri a Neukolln, quartiere di Berlino, lasciando in Italia una moglie vedova e un figlio orfano. Inizialmente sepolto a Doberitz-Elsgrund, riposa ora nel Cimitero militare italiano d’onore a Berlino.

 

Ultimo aggiornamento

Domenica 20 Dicembre 2020