18/03/2022 Uno spettacolo per commemorare Falcone e Borsellino

Un’iniziativa dell’Istituto comprensivo di Albignasego con il supporto del Comune. Fiammetta Borsellino sarà in visita in autunno

Data di pubblicazione:
18 Marzo 2022
18/03/2022 Uno spettacolo per commemorare Falcone e Borsellino

In occasione della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, che si celebra il 21 marzo, e per commemorare il trentesimo anniversario della morte dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, l’Istituto comprensivo di Albignasego con la collaborazione del Comune propone lo spettacolo teatrale “L'ultima estate - Falcone e Borsellino 30 anni dopo”, prodotto in esclusiva dal Teatro Metastasio di Prato.

Nei giorni 21, 22 e 23 marzo lo spettacolo sarà dedicato agli alunni della scuola secondaria di primo grado e delle classi quinte della scuola primaria dell'Istituto comprensivo di Albignasego; la replica serale, in programma il 23 marzo alle ore 21 al palazzetto polivalente “Fantino Cocco” di via Pirandello, sarà invece aperta a tutta la cittadinanza.

«All’interno dell’ambito di educazione alla legalità» dichiara la Dirigente scolastica dell’Istituto comprensivo, Federica Silvoni «abbiamo immaginato per i nostri ragazzi un percorso di conoscenza e di approfondimento sulla lotta alle mafie, ricordando anche le vittime. Noi adulti ed educatori siamo chiamati a tramandare la memoria, non solo per onorare le persone che hanno speso la loro vita per garantire la legalità e la convivenza civile senza sopraffazione e violenza, ma anche per comprendere più a fondo i meccanismi distorti delle varie mafie che agiscono nel nostro Paese e nel mondo. Quest’anno vogliamo commemorare il trentennale delle morti dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino attraverso uno spettacolo teatrale, che ripercorre le loro figure di uomini e non solo di eroi».

Chi ha vissuto l’estate del 1992 porta in modo indelebile il ricordo, ma anche il monito e la chiamata all’impegno che sono derivati da quelle stragi: il senso civico di servizio allo Stato nasce anche dall’aver vissuto come nazione i momenti tragici di quel periodo.

La commemorazione proseguirà anche in autunno: ha già assicurato la sua presenza ad Albignasego la signora Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo, insieme ad altri testimoni della lotta contro le mafie.

«Abbiamo aderito con entusiasmo alla proposta dell’Istituto comprensivo» aggiunge il sindaco Filippo Giacinti «per la grande valenza della commemorazione, che serve a mantenere viva la memoria, affinché i sacrifici di chi ha perso molto, anche la propria vita, non cadano nell’oblio. Ma siamo convinti che accanto al ricordo debba trovare posto anche l’impegno civico: il Comune di Albignasego dal 2015 è membro di Avviso pubblico, un'associazione nata nel 1996 per riunire gli amministratori pubblici che si impegnano a promuovere la cultura della legalità democratica. Ogni anno proponiamo un percorso sui vari temi legati alla legalità dedicato agli alunni delle scuole e organizziamo sui medesimo argomenti degli incontri aperti ai cittadini».

Ultimo aggiornamento

Domenica 29 Maggio 2022