Ordinanza n. 2/2020 - Deroga all'ordinanza n. 6 del 07/10/2019 per i tradizionali falò della BEFANA che si svolgeranno il 06/01/2020

Data:
20 Gennaio 2020
Immagine non trovata

IL SINDACO

 

RICHIAMATA l'ordinanza sindacale n. 6 del 07/10/2019 con la quale sono state adottate alcune misure per contenere l'inquinamento atmosferico, tra le quali anche il divieto di attivare combustioni all'aperto;

ATTESO che la stessa ordinanza in merito al divieto di combustioni all'aperto prevede "specifiche deroghe rilasciate dal Comune e collegate a manifestazioni locali";

VISTA la richiesta di deroga dell'ordinanza n. 6 del 07/10/2019 per l'accensione del tradizionale falòdel 6 gennaio: Parrocchia di Sant'Agostino;

CONSIDERATO:

  • che in vari località del Veneto, tra cui anche in questo Comune, in occasione della festività dell'Epifania del 6 gennaio,  consuetudine accendere il falò quale forma di aggregazione e di condivisione;
  • l'esiguo numero di richieste di deroga pervenute per l'accensione dei tradizionali falò della Befana;

 

ORDINA 

 

di derogare al divieto di combustione all'aperto di biomasse vegetali, di cui all'ordinanza sindacale n. 6 del 07/10/2019, nella giornata del 06/01/2020, limitatamente per l'accensione dei tradizionali falò dell'Epifania che si svolgerà nell'ambito delle manifestazioni organizzate dalla Parrocchia di S. Agostino:

 

I falò dovranno essere realizzati avendo cura di:

  • posizionarli lontani da siepi, alberi, fienili, abitazioni garage, tende gazebo, ombrelloni e ogni altra struttura o materiale potenzialmente infiammabile;
  • non utilizzare benzina, gas o altri combustibili;
  • utilizzare esclusivamente legno vergine (legno non verniciato e non trattato con solventi e simili) e ramaglie con basso contenuto di umidità e prive di fogliamo e/o aghi per limitare la produzione di fumo;
  • creare pire di altezza massima di 5 metri e di diametro non superiore ai 4 metri;
  • mantenere il pubblico a distanza di sicurezza dal falò;
  • smaltire il materiale rimasto in impianti autorizzati e ripristinare lo stato dei luoghi. 

 

[...]

 

Per altre disposizioni del Sindaco, si invita a leggere l'ordinanza pubblicata per intero nella sezione "Allegati" qui di seguito. 

Ultimo aggiornamento

Sabato 14 Novembre 2020