22/02/2022 Tempo di bilanci per il Centro di Aggregazione Ragazzi AFTER HOUR

Uno spazio pilota in ambito regionale per la capacità di riorganizzare le attività in seguito alla pandemia

Data di pubblicazione:
23 Febbraio 2022
22/02/2022 Tempo di bilanci per il Centro di Aggregazione Ragazzi AFTER HOUR

È tempo di bilanci per il Centro di aggregazione ragazzi “After hour” di Albignasego, progetto comunale affidato nella gestione alla cooperativa Il raggio verde: nel corso del 2021 il centro ha dovuto necessariamente riorganizzare le proprie attività, mettendo da parte per alcuni mesi le iniziative in presenza e reinventandosi un approccio “da remoto”. Ne è uscito un percorso di incontri con esperti e persino di giochi a distanza, che in realtà ha permesso ai ragazzi che lo frequentano (tutti adolescenti dagli 11 ai 15 anni) di stringere relazioni, apprendere nozioni, condividere emozioni e divertirsi anche se costretti a rimanere dentro casa.

«Il servizio di Albignasego si configura tra gli spazi pilota, in ambito regionale, per la capacità di riorganizzazione delle attività sia on line che outdoor, all’aperto» si legge nella relazione redatta dalla coop Il raggio verde, che gestisce altre realtà anche nella città di Padova, a Jesolo e in alcuni Comuni del Rodigino.

«Seppur in modalità da remoto» commenta l’assessore alle Politiche giovanili Anna Franco «l’After hour è sempre stato un luogo che ha creato momento di incontro, condivisione e svago. L’equipe educativa, ad esempio, nei mesi in cui non erano possibili gli incontri in presenza, ha coinvolto i ragazzi nel progetto Screens Network, nel corso del quale i ragazzi hanno potuto diventare parte attiva nella produzione di contenuti web, attraverso dirette live che approfondivano argomenti di interesse generale tramite il confronto con ospiti esterni, trattando dalla cucina allo sport, dalla fotografia ai libri».

I ragazzi hanno persino giocato a distanza a giochi di società, ma quando in estate si sono potuti ritrovare all’aperto si sono scatenati in tornei di ping pong, calcetto, basket ma anche a ballare il boogie woogie. Senza dimenticare lo sviluppo delle abilità creative e manuali dei laboratori di fumetto e di costruzione di strumenti musicali.

Molto apprezzate le uscite didattiche al museo degli insetti Esapolis, in piscina e alla parete di arrampicata.

«L’appalto di gestione scadrà il prossimo agosto» aggiunge il sindaco Filippo Giacinti «e la predisposizione del nuovo capitolato sarà un'occasione per ridefinire gli obiettivi del servizio ed eventualmente modificare la sua organizzazione. Nel corso del 2021 sono state 650 le presenze complessive dei ragazzi nelle varie giornate di apertura sia in presenza che on line, con un’età media dei partecipanti di 12 anni. L’After hour è uno dei pochi servizi in provincia dedicato esclusivamente agli adolescenti».

Ultimo aggiornamento

Domenica 29 Maggio 2022