14/04/2022 Concerto sold-out in favore dell'Ucraina

Tra i musicisti la giovane Mariia, scappata dalla guerra e ospite ad Albignasego

Data di pubblicazione:
14 Aprile 2022
14/04/2022 Concerto sold-out in favore dell'Ucraina

Domani sera, 15 aprile, sala Verdi di villa Obizzi ospiterà dalle 21.15 un concerto per raccogliere fondi da destinare alla popolazione in Ucraina. Un concerto promosso dall’Amministrazione comunale di Albignasego insieme all’associazione Ottave parallele, già sold out.

Tra i musicisti ci sarà anche una giovane violoncellista, Mariia Savchenko: la giovane, ucraina, è scappata dalla guerra e arrivata da qualche giorno ad Albignasego con il marito e il figlioletto di 4 anni. In patria ha lasciato il suo prezioso e amato violoncello: Mariia è una bravissima concertista, diplomata al conservatorio, che oltre ad insegnare musica ai bambini, suonava nella Dnipro Orchestra theatre and ballet. Al Comune che l’aveva contattata al suo arrivo per poterle fornire un aiuto materiale, Masha aveva espresso il desiderio di poter continuare a suonare (la musica è la sua vita e come dice lei stessa la aiuta a dimenticare per qualche attimo la situazione che sta vivendo e la preoccupazione per i suoi cari). Fuggita da Dnipro il giorno in cui è scoppiata la guerra, è stata costretta ad abbandonare il suo violoncello, piuttosto ingombrante e pesante.

Grazie alla generosità dei membri dell’associazione Ottave parallele di Albignasego, che hanno raccolto una parte dei soldi necessari, e dell’archettaio Walter Barbiero di Piombino Dese, che ha offerto il suo strumento scontandole il costo rimanente, nei giorni scorsi le è stato consegnato un violoncello professionale dal sindaco Filippo Giacinti. Uno strumento magnifico, come asserisce Masha.
«Anche questo è un modo per essere vicini a chi scappa dalla guerra» commenta il sindaco Filippo Giacinti, «sia materialmente, che cercando di coinvolgerli e farli sentire parte integrante della nostra comunità, che come sempre si è dimostrata generosa e accogliente. Allo stesso modo stiamo inserendo gratuitamente bambini e ragazzi che ne fanno richiesta nelle società sportive del territorio».
Il concerto di domani ha già esaurito tutti i posti disponibili. «Grazie alle persone» sottolineano Matteo Ferrara a e Marica Veronese di Ottave parallele «che hanno compreso che non si parla di politica bensì di musica, un linguaggio universale che unisce e accoglie le persone. I concertisti che suoneranno sono eterogenei, provengono da esperienze diverse: tutti uniti per fornire, per quanto possibile, un aiuto alla popolazione ucraina».

Tra i concertisti sarà presente anche un altro musicista ucraino, che da anni insegna e suona in Italia: il flautista Stanislav Zubytskyi.

Ultimo aggiornamento

Martedi 04 Ottobre 2022