23/04/2022 Il Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche all’esame del Consiglio Comunale

Data di pubblicazione:
23 Aprile 2022
23/04/2022 Il Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche all’esame del Consiglio Comunale

Nella prossima seduta, convocata per il 29 aprile, sarà sottoposto al Consiglio Comunale l’aggiornamento del Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA),  già adottato lo scorso anno dalla Giunta e oggetto di un processo di partecipazione e condivisione che ha coinvolto le associazioni del territorio che si occupano di persone anziane e disabili, l’Istituto comprensivo scolastico e i Comitati di Quartiere, oltre che i cittadini che hanno avuto la possibilità di presentare le proprie osservazioni.
Il precedente Peba era datato 2008 e nel corso degli anni ne è stata data attuazione attraverso interventi su strade, marciapiedi ed edifici pubblici per milioni di euro:  basti pensare alle scuole, tutte oggetto di lavori strutturali, in modo che oggi residuano solo interventi del tutto circoscritti, Villa Obizzi, la sede municipale, gli impianti sportivi, la riqualificazione dei quartieri che ha portato all’eliminazione della quasi totalità delle barriere architettoniche su strade e marciapiedi. L’odierno aggiornamento del PEBA, per questo motivo, prevede un investimento limitato a poco più di 500 mila euro per i prossimi tre anni, per completare il lavoro e rendere ancora più fruibile sia il territorio urbano che gli edifici pubblici, per una Città sempre più civile, accessibile, accogliente ed inclusiva.
“Attualmente la totalità degli edifici di proprietà del Comune sono accessibili da persone con scarsa capacità motoria e lungo le strade e i marciapiedi le situazioni che pongono un ostacolo difficile da superare non sono numerose e questa situazione di buon livello in ambito urbano è stata rilevata anche nella premessa della relazione illustrativa redatta dall’arch. Paolo Schiavon, professionista incaricato dell’aggiornamento” commenta l’assessore alle Politiche Sociali Anna Franco.
“La scorsa Amministrazione – continua l’assessore Franco-  però, ha comunque fortemente voluto adeguare il Peba per individuare tutte le restanti criticità e pianificare ordinatamente gli interventi necessari a migliorarsi, anche attraverso un processo partecipativo che ha coinvolto Scuole, associazioni, comitati di quartiere e i singoli cittadini a cui è stata data la possibilità di presentare osservazioni e proposte. Più in generale, le politiche inclusive sono un argomento che da sempre l’Amministrazione mette ai primi posti delle proprie priorità, con importanti investimenti, tavoli di lavoro, iniziative di sensibilizzazione ed educazione all’inclusione, e nuove progettualità che si svilupperanno nei prossimi mesi”.

Ultimo aggiornamento

Domenica 29 Maggio 2022