29/06/2022 Ci sto? Affare fatica! Al via la seconda edizione del progetto

Per i giovani è in partenza anche il CAR estivo: presentazione giovedì 30 giugno

Data di pubblicazione:
30 Giugno 2022

Sono partite le prime squadre di giovani impegnati nel progetto Ci sto? Affare fatica! promosso dal Comune di Albignasego in collaborazione con la cooperativa Jonathan di Piazzola Sul Brenta. Dopo il grande successo della prima edizione che si è svolta l’anno scorso, si replica con 17 gruppi di 10 giovani di età compresa fra i 14 e i 19 anni, che si prenderanno cura di un bene pubblico, come ad esempio parchi e scuole, con piccoli interventi di manutenzione.

Ogni squadra avrà una settimana a disposizione per portare a termine il proprio compito. Le prime quattro sono partite nei giorni scorsi e sono impegnate alla scuola Bonetto (dove chiuderanno le buche in giardino, sfalceranno la parte esterna della siepe e taglieranno i rami più bassi degli alberi); al parco di via XVI Marzo (dove sistemeranno il ghiaino delle giostrine); al parco di via Firenze (dove riverniceranno il castello); al parco delle poste a Sant’Agostino (dove poteranno la vegetazione del pergolato). Nelle prossime settimane i piccoli interventi si sposteranno ad esempio nei cimiteri e nella ex polveriera, ma i giovani potranno essere impegnati anche per preparare e disallestire le sale pubbliche in occasione degli spettacoli.

“Questo progetto ha avuto un enorme successo e, venuti meno i fondi Covid – osserva il sindaco Filippo Giacinti - per quest’anno abbiamo deciso di rifinanziarlo comunque con risorse comunali. Abbiamo avuti un riscontro estremamente positivo, perché ci dimostra che ad Albignasego ci sono tantissimi giovani che hanno piacere e voglia di darsi da fare per la comunità. Questa esperienza può davvero essere utile non solo per capire l’importanza di avere cura del bene pubblico nella quotidianità, ma anche per insegnare l’importanza del volontariato civico e della solidarietà”.

Durante la loro settimana di attività, ogni squadra sarà affiancata da un tutor di età compresa fra i 20 e i 30 anni e da un “handy-man”, un adulto che volontariamente si mette a disposizione per insegnare “come si fa” il lavoro, dal punto di vista pratico. Al termine dell’attività, ogni partecipante riceverà un voucher del valore di 50 euro spendibile nelle attività commerciali aderenti all’iniziativa (un voucher del valore di 100 euro sarà invece corrisposto al tutor).

“Questo progetto ha una valenza estremamente educativa – sottolinea Anna Franco, assessore alle Politiche Giovanili – ed è particolarmente apprezzato sia dai giovani che vi partecipano, sia dai genitori. Oltre a intervenire con quei piccoli lavori che migliorano il decoro urbano, riempie in modo costruttivo il momento di vuoto lasciato dalla scuola che si è conclusa. Speriamo di riuscire a far crescere questa iniziativa di anno in anno”.

Sempre per i giovani del territorio, giovedì 30 giugno alle ore 17.30 sotto il portico di Villa Obizzi, sarà presentato il CAR estivo After Hour "Semo Fora”, la terza edizione. Nel corso dell’incontro a cura della cooperativa sociale Il Raggio Verde, saranno spiegati ai genitori dei ragazzi, il programma e le modalità d'iscrizione.

Il CAR estivo si terrà a partire dal 4 luglio per tutto il mese, dal lunedì al giovedì con orario 9-13 e il lunedì e mercoledì anche 15.30-18.30, a cui si potrà aggiungere il venerdì con l'opzione oraria 9-16.30 come giorno dedicato alle uscite con pranzo al sacco.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 22 Luglio 2022