16/09/2022 Bottom up, nuova edizione e nuovo nome: si chiamerà Bottom up reload

Data di pubblicazione:
16 Settembre 2022
16/09/2022 Bottom up, nuova edizione e nuovo nome: si chiamerà Bottom up reload

Torna Bottom Up, e per l’occasione aggiungerà la dicitura “reload” al suo nome. È in fase di approvazione la nuova edizione del progetto già realizzato nei Comuni di Albignasego e di Maserà attraverso i piani giovani proposti dalla DGR  “Capacitandosi”. 

I destinatari diretti del progetto Bottom Up – reload, sono i giovani residenti ad Albignasego e Maserà, di età compresa tra i 12 ed i 29 anni. L’obiettivo del progetto è organizzare un evento dedicato ai giovani coetanei, promuoverlo, gestirlo e infine realizzarlo. Alla fine, ne riceverà beneficio la comunità intera che potrà partecipare all’evento e godere degli sforzi creativi e organizzativi dei ragazzi coinvolti.

“Siamo fermamente convinti che sia importantissimo dedicarsi anche ai giovani appartenenti a queste fasce d’età – il commento di Filippo Giacinti, sindaco di Albignasego -. A loro, anche attraverso iniziative come questa, oltre alla creazione di sempre nuovi spazi attrezzati, intendiamo dare un’opportunità di aggregazione e di crescita sana. Troppo spesso si parla di fasce d’età “difficili”, e magari soltanto per i problemi causati da una stretta minoranza di giovani, quando invece la stragrande maggioranza che non fa notizia, si impegna nelle attività che svolge ed è un valore aggiunto per la nostra comunità. Le Istituzioni hanno il dovere di attuare i presupposti affinché si possano esprimere al meglio. Inoltre – aggiunge – dobbiamo investire tempo e risorse su coloro che, terminato il percorso di studi, si avviino alla ricerca di un lavoro”.

“Nella prima edizione di Bottom Up erano stati organizzati, a settembre 2021, un torneo di street basket e un contest di skateboarding che si erano svolti nel Parco Giovani di Albignasego – ricorda Anna Franco, assessore alle Politiche Giovanili -, che aveva coinvolto 48 ragazzi tra i 15 e i 24 anni. Tutto, dalla programmazione, all’individuazione degli stakeholders e di possibili partner per la promozione, alla raccolta delle iscrizioni, alla pubblicizzazione, alla realizzazione, era stato gestito da un gruppo di sette giovani tra i 17 e i 21 anni.  Nei mesi successivi (ottobre – dicembre 2021) erano state realizzate ulteriori microprogettualità  con i giovani del territorio, sia di Albignasego che di Maserà, nel corso delle quali erano stati proposti incontri di giochi da tavolo, un gioco di simulazione dal vivo, un videoclip con un gruppo musicale, un evento di street art”.

Aggiunge Franco: “Il progetto Bottom up – reload si pone in continuità  con il progetto “Animazione di strada”, presentato nell’ambito dei  Piani di intervento in materia di politiche giovanili “Giovani in Loco – GiL”, che si pone l’obiettivo di mappare le aggregazioni giovanili presenti sul territorio, entrando in contatto con loro per porsi in ascolto e supportare eventuali richieste. Nello specifico, con questa seconda edizione si punterà ad organizzare un evento dedicato alla popolazione giovanile del territorio, costruito con la partecipazione attiva dei ragazzi tra i 12 ed i 29 anni che abitualmente lo abitano”.

In questa nuova edizione si punta alla formazione di un gruppo composto di almeno 16 persone per un minimo di nove e un massimo di 18 ore di programmazione con il coinvolgimento di almeno tre realtà locali.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 26 Settembre 2022