12/11/2022 Punto inclusione: rivolto alle persone fragili e ai loro familiari. Presentazione domenica 13 novembre

Data di pubblicazione:
14 Novembre 2022

Domenica 13 novembre alle 16 l’Amministrazione comunale e l’Associazione In-Oltre presenteranno il progetto di apertura di un punto informativo dedicato alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Il nuovo servizio sarà attivo presso il chiosco bar Al Barattolo di Mandriola.
“Il bar Al Barattolo è nato nella primavera del 2021 come progetto di inclusione chiesto dai cittadini attraverso il Bilancio partecipativo – ricorda il Sindaco Filippo Giacinti – e generato dalla collaborazione di associazioni, privato sociale e volontariato informale. Un progetto nato dal basso che il Comune ha accolto con soddisfazione non solo perché contribuisce a raggiungere l’obiettivo di inclusione universale previsto dal programma di mandato, ma soprattutto perché risponde alla volontà di avviare servizi sempre più rispondenti alle esigenze del territorio”.
Il bar è gestito dalla cooperativa Coislha e dall’Associazione In-Oltre, entrambe con finalità inclusive e dà lavoro a persone con disabilità. Anche il programma di animazione del parco e gli eventi artistici previsti dal Comune nel bando di affidamento del chiosco sono ideati e realizzati tenendo conto di tutte le fasce d’utenza, dai bambini agli anziani, con particolare attenzione a proposte rivolte alle persone fragili.
“Sia la cooperativa Coislha che l’Associazione In-Oltre fanno parte del Tavolo dell’Inclusione – spiega Anna Franco, Assessore alle Politiche sociali – e, fin dall’apertura del chiosco di Mandriola, hanno portato all’attenzione del Tavolo l’esigenza delle persone fragili di avere un punto di contatto privilegiato e protetto dove trovare informazioni sui servizi pubblici e privati a sostengo della disabilità. E’ stato naturale proseguire il percorso tracciato con l’apertura del chiosco e ideare un Punto Inclusione che aprirà a inizio 2023 con una fase di sperimentazione per poi consolidarsi nella programmazione comunale tra le attività del progetto Comune Amico della Famiglia”.
L’Amministrazione comunale ha scritto questo progetto pilota insieme all’Associazione In-Oltre, alla quale saranno affidati i primi mesi di sperimentazione. La Presidente Anna Michelotto descrive i contenuti del progetto: “il Punto Inclusione si occuperà di raccogliere le richieste delle persone con disabilità o fragilità in generale, di orientare ai servizi per i familiari (per esempio siblings, gruppi di auto-mutuo-aiuto), di fornire consulenza sugli iter di accesso ai servizi pubblici come agevolazioni e bonus, servizi per il tempo libero, inserimento lavorativo. Si occuperà inoltre di formazione alla cittadinanza sui temi specifici (Inclusione e accessibilità, linguaggio, barriere fisiche e cognitive) e di programmare eventi”.
La fase sperimentale del servizio prevede la presenza di un operatore presso il chiosco Al Barattolo con almeno due aperture settimanali di due ore ciascuna. I colloqui di approfondimento saranno fissati presso la sede comunale dello Sportello Famiglia in via Roma. La durata del progetto è indicativamente dalla primavera all’autunno 2023, ma è possibile già da ora rivolgersi al chiosco per qualsiasi informazione.

Ultimo aggiornamento

Lunedi 14 Novembre 2022