02/01/2023 La biblioteca di Albignasego diventerà più inclusiva grazie ad un progetto finanziato dal PNRR

Data di pubblicazione:
02 Gennaio 2023
02/01/2023 La biblioteca di Albignasego diventerà più inclusiva grazie ad un progetto finanziato dal PNRR

E’ il primo in Veneto per merito ed il 19esimo in Italia su 706 proposte progettuali: si tratta del progetto per una biblioteca civica inclusiva presentato dal Comune di Albignasego in risposta al bando del PNRR sulla rimozione delle barriere fisiche e cognitive in musei, biblioteche e archivi per consentire un più ampio accesso e partecipazione alla cultura, finanziato dall’Unione europea.
La biblioteca di Villa Obizzi sarà destinataria di un contributo a fondo perduto di € 91.713,91 che consentirà di creare uno spazio snoezelen per bambini e per adulti con disabilità cognitiva; un ambiente multisensoriale funzionale alle caratteristiche delle persone autistiche, con sindrome di down o bambini con disturbi dell’attenzione che troveranno in biblioteca uno spazio progettato da un’equipe di professionisti psicologi per raggiungere uno stato di benessere psico-fisico che favorisce la concentrazione e la lettura e quindi, in ultima analisi, una reale opportunità di accesso alla cultura.
“Il progetto del comune di Albignasego” – spiega l’Assessore alle politiche Sociali Anna Franco – “prevede anche il completo rifacimento della segnaletica e del regolamento della biblioteca in LIS (lingua italiana dei segni) e in CAA (comunicazione aumentativa alternativa) in collaborazione con le realtà del terzo settore che fanno parte del Tavolo dell’Inclusione ed in continuità con i progetti già realizzati nel 2022 nel corso della Settimana dell’Inclusione”.
Si tratta di un ulteriore finanziamento ottenuto a valere sul PNRR dopo quelli per la realizzazione dell’auditorium, per l’ampliamento dell’asilo nido comunale e per la digitalizzazione dei servizi pubblici.
“La stanza snoezelen presso la biblioteca civica” – commenta il Sindaco Filippo Giacinti – “sarà messa a completa disposizione delle scuole e delle associazioni di Albignasego per diventare luogo protetto e privilegiato di fruizione della cultura e spazio di autonomia per le persone con disabilità cognitiva. Il progetto, infatti, è stato concepito nell’ambito più ampio del Piano per l’inclusione universale della Città di Albignasego che mira a garantire a tutti i cittadini il diritto di usufruire dei servizi pubblici, anche quelli non essenziali”.
Infine, il contributo pubblico consentirà di realizzare tutti gli interventi previsti in Villa Obizzi dal PEBA (il piano di eliminazione delle barriere architettoniche), quindi di eliminare le barriere fisiche che rendono ancora parziale la fruizione dell’edificio a persone con disabilità.

Ultimo aggiornamento

Giovedi 05 Gennaio 2023