07/01/2023 Bilancio 2023. Debito comunale ancora contenuto, nuovi assunti ma spesa del personale nei limiti dei comuni virtuosi

Data di pubblicazione:
07 Gennaio 2023
07/01/2023 Bilancio 2023. Debito comunale ancora contenuto, nuovi assunti ma spesa del personale nei limiti dei comuni virtuosi

Negli ultimi giorni del 2022 l’Amministrazione del Comune di Albignasego ha approvato il bilancio di previsione per gli anni 2023-2025 nel quale la Giunta del Sindaco Giacinti ha investito molti sforzi grazie ai quali è riuscita, nonostante le conseguenze della difficile congiuntura internazionale, a far fronte all’aumento dei costi senza aumentare aliquote e tariffe dei tributi comunali.

“Per venire incontro alle fasce più deboli” commenta l’Assessore Marco Mazzucato “abbiamo previsto un innalzamento dell’1% della fascia di esenzione IRPEF che passa dai 12.409 euro dello scorso anno ai 12.533 del 2023”.
Nel redigere il documento approvato dal Consiglio, la Giunta ha dovuto confrontarsi con alcune difficoltà “tecniche” tra cui le diverse “rigidità” che devono essere tenute in considerazione.
Sempre l’Ass. Marco Mazzucato spiega: “Le rigidità del bilancio sono quelle spese che non sono modificabili e quindi sulle quali non è possibile intervenire per riuscire a far quadrare i conti”.

Le voci più importanti delle spese sulle quali non è possibile intervenire risultano essere il “Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità”, la spesa per il personale e l’indebitamento.
Il  Fondo Crediti di Dubbia Esigibilità è una posta contabile attraverso la quale la norma tenta di mettere al riparo gli enti pubblici da quelle entrate che potrebbero non verificarsi come ad esempio le sanzioni del codice della strada dove accade che alcuni pagamenti potrebbero non aver luogo. Il Fondo per il Comune di Albignasego è pari a oltre 1.200.000 euro rappresentando il 7% della spesa corrente complessiva.
Mentre la spesa per il personale, pari a quasi 3 milioni di euro, è l’importo destinato agli stipendi dei 70 dipendenti del Comune stabilito dai contratti nazionali e che vede un incremento di 150.000 euro rispetto allo scorso anno dovuto al rinnovo contrattuale e all’assunzione di due nuovi dipendenti. Si tratta del 17% della spesa corrente, una percentuale che colloca Albignasego tra quegli enti virtuosi in quest’ambito, il cui limite nazionale per enti simili ad Albignasego (oltre il quale l’ente non è più considerato virtuoso) è 27%.
L’indebitamento, infine, è la spesa legata al pagamento dei mutui che l’ente ha contratto per la realizzazione di opere pubbliche quali strade, piazza, etc … o per migliorare altre infrastrutture ed è pari a 285 euro per ogni albignaseghese, un valore modesto se confrontato con i dati del Ministero dell’Economia e delle Finanze che vede a oltre 1.800 euro quello nazionale. Per il 2023 la spesa prevista nel bilancio è composta da due voci: la prima di 263 mila euro per interessi e la seconda di 270 mila euro per rimborsi delle quote capitale.

“Nonostante le difficoltà legate alle rigidità e ai costi energetici, siamo riusciti in questa difficile impresa che ci permette ancora una volta di continuare ad erogare servizi di qualità a chi vive nel nostro territorio e a chi lo vorrà scegliere come luogo per far crescere la propria famiglia” conclude il Sindaco Filippo Giacinti

Ultimo aggiornamento

Martedi 10 Gennaio 2023