11/01/2022 Il Comune investe 650 mila euro per i servizi scolastici

Data di pubblicazione:
12 Gennaio 2022
Immagine non trovata

Saranno cospicui anche quest’anno i contributi che il Comune ha stanziato per i servizi scolastici: l’Ente si farà carico di gran parte del costo previsto per mensa e trasporto scolastico e contribuirà con 100 mila euro per i progetti di didattica promossi dall’Istituto comprensivo e altri 54 mila per l’acquisto dei libri di testo per la scuola primaria.

Complessivamente il servizio mensa costa 1.114.000 mila euro, il Comune interviene investendo 370 mila euro per contenere il costo dei pasti e della merenda, per le misure anti-Covid, per i costi indiretti e per la dietista. In diversi Comuni il costo a carico delle famiglie è superiore al buono pasto perché sono conteggiati, appunto, i costi indiretti della refezione, come luce e riscaldamento della mensa. In più, con il contributo complessivo all’Istituto comprensivo, il Comune si accolla anche parte dei costi del personale Ata per la mensa.

Per quanto riguarda il trasporto scolastico, anche per l’anno in corso è stata confermata l’introduzione della tariffa diversificata sulla base dell’Isee del nucleo familiare, variabile da un minimo di 64 ad un massimo di 255 euro annui per il servizio di andata e ritorno. Dallo scorso novembre, al fine di tutelare la sicurezza negli scuolabus, è stato attivato un servizio di accompagnamento e sorveglianza affidato a personale della cooperativa sociale Eleison, per una spesa complessiva annua di circa 38.400 euro. «L’Amministrazione conferma infine il proprio sostegno alle famiglie numerose, con tre o più figli minori» dice l’assessore all’Istruzione, Marco Mazzucato, «che possono usufruire di agevolazioni per il servizio di mensa e trasporto scolastico se in possesso di Isee pari o inferiore a 30 mila euro. Per l’anno scolastico 2018/2019 ne hanno beneficiato 59 utenti, per l’anno successivo 58, per quello passato 53, mentre per quello in corso sono previsti 56 utenti».

Infine l’Amministrazione comunale conferma il contributo di centomila euro in favore dell'Istituto comprensivo per far fronte alle spese di funzionamento e alla realizzazione di progetti educativi e didattici. Parte del contributo assegnato l’anno passato è stato investito dalla scuola in spese improrogabili anche legate all'emergenza Covid come l’ampliamento della rete wi-fi con nuovi access point dislocati nei vari plessi scolastici per supportare maggiormente la Dad e l'allestimento del laboratorio di informatica nella scuola Raggio di sole.

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 12 Gennaio 2022